venerdì 18 novembre 2011

Non ci avrei scommesso...

Destino di noi tutti insegnanti precari è girare, girare, girare... per classi, sperando per la continuità e la serenità di bambini, genitori e, ripeto anche di noi insegnanti precari, di trovare finalmente la classe che (si spera) sia pronta ad accoglierti perchè, per un motivo o per un altro ha bisogno di un maestro/a.
Così è per molti di noi e, su questo non voglio fare alcuna considerazione perchè, la vita è bene che venga presa così come viene, cercando di coglierne tutte le sfumature più belle e se possibile sfruttare anche ciò che possiamo interpretare come una brutta esperienza per migliorarci e crescere.
Ho sperato già da giugno che il nuovo anno scolastico potesse essere ricco di belle esperienze come quello che ho vissuto con le MIE pulci, prima o poi qualcosa di bello doveva accadere... e finalmente... UN'INTERA settimana con loro! Si! Proprio le pulci che state imparando a conoscere, che non finisco mai di raccontarvi... 
Certo che la mattina alle 8... sentir squillare il cellulare, sai già prima di rispondere che di sicuro quella mattina non ti annoierai... non ti rigirerai i pollici... è già una bella notizia ma... proprio lì?!
...nemmeno il tempo di rispondere sono già in classe pimpante come lo scorso anno, non voglio pensare di essere solamente un degno sostituto... è bello esserci. 
Inutile dirvi che non avevo resistito alla tentazione di stare lontano da loro, ci eravamo già visti più volte, ma adesso conduco la barca...  e da una prospettiva diversa!
Vederli arrivare... meravigliati, "ma stai con noi?!" "rimani con noi?" per me è stato nuovamente il primo giorno di scuola, perchè diciamocelo... LO E' STATO... il mio ma soprattutto il loro.
Una grande festa, beh... la voglio proprio definire così, il primo giorno non potevo pretendere di essere solo e semplicemente il vecchio caro Super Maestro, un festeggiato un pò speciale dovevo esserlo... (nessuna meraviglia).

E della pulce più simpatica, più docile ed affettuosa vogliamo parlarne?! Beh... forse è meglio lasciarvi all'immaginazione, alla libera interpretazione, perchè non tutto si può descrivere con parole semplici...
Questa volta niente ricette, o forse si una facile da creare, perchè siamo noi a costruirla, la Ricetta della vita, può essere bella se lo vogliamo, dobbiamo crederci ed essere ottimisti.
Voglio solo regalarvi un pizzico della mia malinconia, perchè la mia avventura è già terminata... sicuramente un giorno potremo dirlo anche noi: abbiamo vinto!


2 commenti:

Erica ha detto...

Caro Diego sono felicissima per te ^_^ chissà come erano felici anche le tue pulci! Certo un esperienza che può lasciare l'amaro in bocca ma meglio essere ottimisti e guardare alle cose belle :) il film la vita è bella mi emoziona sempre, resta per me uno dei più grandi capolavori cinematografici :)

Diego ha detto...

Grazie Erica, è stata una settimana particolare... oltre che una bella... sorpresa! ;)

Posta un commento